E se l’educazione finanziaria la facesse l’oste?

Come è noto, non si dovrebbe chiedere all’oste se il vino è buono: però, se l’oste approfitta del suo status per diventare monopolista o quasi ha fatto bingo: chiedergli se il suo prodotto è buono diviene tautologico perché è lui medesimo che certifica il  prodotto che vende.

È quello che accade nel nostroPaese: http://www.feduf.it/econo-mix/

Un po’ come accade nelle società di capitali non quotate dove il prezzo delle azioni viene stabilito dall’emittente e non da un terzo come qual è il mercato.

Annunci