La nuova contabilità nazionale.

Tutti i giorni si parla di reddito, consumi, pil, debito pubblico, deficit, ecc. tutte grandezze che tendono a misurare l’andamento economico-sociale passato di un Paese e ad ipotizzarne un andamento futuro.

Tutte queste grandezze derivano dalla Contabilità Nazionale, contabilità completamente diversa da quella che cerca di misurare l’andamento delle imprese, attraverso il suo reddito esercizio e attraverso la sua componente finanziaria come si è annotato.

I due sistemi di misurazione sono analogamente complessi perché entrambi fondati su fatti accaduti e su fatti che si presume accadranno, oltre che per la dimensione finanziaria dei medesimi fenomeni.

La Contabilità Nazionale oggi è Nuova, nel senso che si regge su nuove norme (il D.Lgs 118/2011) le quali però richiederebbero un ulteriore affinamento, come ci spiega Leonzio Rizzo, per tenere conto della componente finanziaria.

 

Annunci