Come sta evolvendo la vicenda Atlante – Banche 6

In questo pezzo Federico Fornaro sintetizza bevemente ma puntualmente il quadro evolutivo della relazione fra Fondo Atlante e le due ex-pop venete.

I punti nodali sembrano essere i seguenti:

1) il Fondo disporrebbe di 4,2md/€, dei quali 2,5 sarebbero destinati agli aumenti del capitale sociale delle due ex-pop: disponendo di questi fondi propri le due banche potrebbero riprendere a concedere credito all’economia;

2) al Fondo rimarrebbero 1,7md/€ per realizzare gli altri obiettivi programmati e cioè, in primis, liberare dagli NPL le banche, ma non solo le due venete ma anche altre; ma qui non è chiaro quali e a quali prezzi;

3) ne segue che il Fondo richiede, ai 67 iniziali detentori delle sue quote, un ulteriore esborso di 855ml/€ che porterebbe la sua dotazione a 2,55md/€;

4) se si osserva l’elenco dei primi 67 sottoscrittori, si vede bene che costoro avranno delle difficoltà ad aderire alla nuova richiesta sia perché spesso si tratta di enti che dispongono di risorse scarse, sia perché le aspettative sulla forza delle spalle di Atlante non sembrano aderire all’effetto evocativo del suo nome;

5) fra i 67, inoltre, vi sono già la Fondazione Cariplo e la Fondazione Cr Forlì le quali, oltre ad essere partecipanti al Fondo, sono anche partecipanti al capitale sociale della capo-gruoppo Quaestia S.A.: sommando queste partecipazioni si giunge a cifre ragguardevoli che, alla fine, andrebbero ad incidere sui fondi propri di IntesaSP;

6) così sembra indispensabile rivolgersi a terzi e sembrano essersi individuate le Casse di Previdenza private, fra le quali quella dei Geometri liberi professionisti è già partecipante a Quaestia S.A.

7) la speranza è che queste ultime dispongano di riserve matematiche eccedenti i debiti nei confronti dei rispettivi contributori: è lo stesso identico discorso che vale per il Fondo Solidarietà Veneto, partecipante ad iniziative di private equity.

A me sembra che non resti che sperare nell’intervento di un qualche Fondo estero, pur  tenendo conto che costoro, non solo sanno utilizzare anche le 4 operazioni e sanno distinguere la carta dalla carta-moneta, ma richiedono anche di capire, se ci mettono i quattrini, come verranno governati.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: