E se l’educazione finanziaria la facesse l’oste?

Come è noto, non si dovrebbe chiedere all’oste se il vino è buono: però, se l’oste approfitta del suo status per diventare monopolista o quasi ha fatto bingo: chiedergli se il suo prodotto è buono diviene tautologico perché è lui medesimo che certifica il  prodotto che vende.

È quello che accade nel nostroPaese: http://www.feduf.it/econo-mix/

Un po’ come accade nelle società di capitali non quotate dove il prezzo delle azioni viene stabilito dall’emittente e non da un terzo come qual è il mercato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: