Attenzione ai mini-bond !

NON SOLO PER DENARO (di Alberto Lanzavecchia* e Paolo Gubitta** da VeneziePost, 2 iv 2015)

Chi si avvicina ai mini-bond «solo per denaro» corregga subito il tiro, perché sta partendo con il piede sbagliato. I mini-bond non sono a buon mercato e per di più non sono alla portata di tutti. In altre parole, solo le imprese con piani strategici solidi e gestione (veramente) manageriale riescono ad accedere ai vantaggi di questo strumento per aggirare la stretta del credito e finanziare la crescita. Vediamo perché.

I mini-bond sono titoli obbligazionari e cambiali finanziarie emessi da piccole e medie imprese. Nascono fra il 2012 e il 2013 a seguito di interventi normativi che hanno liberalizzato la possibilità di raccogliere capitale sul mercato attraverso questi strumenti. Con i mini-bond le PMI possono quindi accedere direttamente al mercato dei capitali, in alternativa al tipico canale bancario. I mini-bond sono scambiabili tra investitori su un mercato secondario degli scambi: Borsa Italiana ha infatti avviato la piattaforma ExtraMOT PRO ad essi dedicata, con procedure di ammissione semplici e rapide.

Quanti sono gli investitori, ossia chi presta il capitale alle imprese sottoscrivendo i mini-bond? Investitori qualificati, italiani ed esteri. Oltre a banche, anche assicurazioni, fondi pensione, fondi comuni di investimento. Attualmente, sono presenti o annunciati sul mercato 29 fondi comuni di investimento in mini-bond per una raccolta complessiva di euro 5,23 miliardi. La riduzione dei prestiti bancari a imprese non finanziarie, nel periodo 2009-2014, è stata di euro 175 miliardi (questo importo include i prestiti a imprese uscite, in vario modo, dal mercato, e quindi non hanno più bisogno di credito).

L’Osservatorio Mini-bond del Politecnico di Milano, a febbraio 2015, censisce 83 mini-bond emessi (di cui solo 34 effettivamente da PMI) per un controvalore complessivo di euro 811 milioni. Per dare una proporzione della irrilevanza del fenomeno, l’indebitamento finanziario di Luxottica Group è pari a circa euro 1.700 milioni.

Gli intermediari finanziari non spariscono del tutto, ma cambiano ruolo: assistono l’impresa nella fase di emissione e di sottoscrizione ottenendo una remunerazione per i servizi resi, anzichè il tipico margine da interessi dal denaro intermediato. In generale, il costo totale dell’operazione di finanziamento tramite mini-bond è tendenzialmente superiore all’equivalente finanziamento tramite mutuo.

Ciò dipende dal fatto che l’impresa sopporta sia i costi diretti dell’emissione (advisor, notaio, legali, procedura di collocamento, listing fee e Monte Titoli) sia quelli indiretti, che si riferiscono all’organizzazione interna, alle necessità di sottoporre i bilanci ad una autorevole ed effettiva revisione contabile, al costo dell’agenzia di rating. È vero che questa componente indiretta lascia benefici segni nell’impresa, perché rende i processi interni più trasparenti e strutturati, ma almeno nel breve periodo appesantisce l’operazione. Ecco perché non sono a buon mercato.

Resta da chiarire perché non sono alla portata di tutti. Il 54% dei mini-bond emessi da PMI prevede il rimborso del capitale in unica soluzione a scadenza (c.d. bullet). Questa caratteristica ha il vantaggio di sostenere la struttura finanziaria dell’impresa per tutta la durata del mini-bond, ma impone alla stessa di avere disciplina finanziaria e di saper prevedere e organizzare al meglio i flussi finanziari futuri. Chi non ha né la disciplina né le capacità di calcolo, è inadatto all’utilizzo dello strumento.

* Università di Padova

** Università di Padova e CUOA Business School

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: