Lo S&P500 durante la crisi

L'andamento dell'indice è evidenziato dal grafico che segue (v. Doug Short):

CurrentSnapshotPer illustrare meglio la distanza del valore che ci separa dall'inizio della crisi, può essere utile riprendere la break-even curve:

Break-evenper osservare come sia necessario un recupero del 100% per fronteggiare una perdita di valore del 50%: se, ad esempio, nell'ultimo anno si fosse verificata una perdita del 20%, il recupero necessario a coprirla si attesterebbe oggi sul 25%.
Mutatis mutandis, il ragionamento vale anche con riferimento al tasso di inflazione (vedi Nota qui di seguito) che, attualmente, continua a mantenersi su valori contenuti.

Nota: If, during this period, the S&P 500 (excluding dividends) has a nominal annualized rate of return of 8.70% and inflation averaged 3.77%, the real (inflation-adjusted) return is 4.75%.
Most people estimate the inflation-adjusted rate of return (often called the real rate of return) by subtracting the inflation rate from the return. However, the correct formula looks like this:

where k is the real rate of return, r is the nominal return and i is the rate of inflation. Thus, the simple estimate of the real rate return would be 4.93% (8.70% minus 3.77%). The true real rate, however, is 4.75%. (v. Doug Short)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: