Bolle speculative e rialzi di Borsa

Se osserviamo l’esponenziale rappresentata nel seguente grafico

Break-evenosserviamo che è necessario un recupero del 100% per fronteggiare una perdita di valore dei titoli del 50%: se, nell’ultimo anno, si fosse verificata una perdita del 20%, il recupero necessario a coprirla si attesterebbe oggi sul 25%.
I recenti rialzi di Borsa hanno sollevato l’attenzione dei convenuti al recente Convegno Aspen di Venezia (Corriere della Sera del 24 maggio, p. 6) perché le Borse europee hanno messo a segno, dall’inizio dell’anno, rialzi intono al 20%.
Sembra perciò che le preoccupazioni espresse in sede Aspen, riferite ad un recupero dei valori soltanto del 20%, possano essere giustificate soltanto da considerazioni riguardanti il confronto fra valori di Borsa (+ 20%) e valori ‘effettivi’ delle società (+ ?%).
Forse la Borsa non tiene conto che i valori ‘effettivi’, cioè la sostanza, oggi non viene adeguatamente rappresentata da bilanci redatti con regole modificate (e più favorevoli) per fronteggiare la crisi.
Se le regole non fossero state cambiate, probabilmente saremmo di fronte ad una catastrofe. Però la sostanza non cambia. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: